Assegnazione Immobili Comunali

Il lavoro all’interno delle Commissioni è spesso sottovalutato, forse perché poco conosciuto ma è di fondamentale importanza per capire i problemi e studiare le soluzioni.
Il MoVimento 5 Stelle a Chieti è impegnato quotidianamente in questo lavoro!

Questa mattina ad esempio, 8 e Manu Consigliosi è svolta la riunione della Commissione competente in materia di servizi sociali convocata per fare chiarezza sulla situazione degli immobili comunali affidati alla gestione dei centri sociali.

Durante la discussione è emerso un quadro di totale approssimazione e confusione dovute, sia alla eccessiva genericità con la quale, nel 2007, sono state emanate le norme regolamentari, sia alla gestione che si è svolta negli ultimi anni.

In molti casi i centri sociali non erogano da tempo i canoni in favore del Comune e per quanto riguarda le associazioni, abbiamo riscontrato la carenza di regole precise ed imparziali che assicurino gli affidamenti degli immobili in totale trasparenza e limitino i poteri oggi eccessivamente discrezionali degli uffici.

L’esperienza purtroppo insegna come anche gli affidamenti degli immobili pubblici possano essere mezzo per assicurare voti e consenso al politico di turno che magari si è speso affinché l’immobile fosse assegnato ad una piuttosto che ad altra associazione (…).

A Chieti, il patrimonio disponibile non è molto e sono ancor meno gli immobili in condizioni tali da poter essere affidati e destinati a sede di associazioni, enti o centri sociali.

Abbiamo quindi il dovere di razionalizzare l’intera procedura oggi prevista dai regolamenti ed ancor prima abbiamo il dovere di effettuare una ricognizione precisa del nostro patrimonio immobiliare, anche e soprattutto, allo scopo di valorizzarlo.

Non ci limitiamo, come qualcuno erroneamente continua a sostenere, a dire cosa non va.
Proponiamo soluzioni concrete ai problemi che via via riscontriamo nella nostra città, con la speranza che l’Amministrazione ci dia ascolto ed attui le nostre proposte.
In questo caso:
1) Ricognizione del patrimonio immobiliare con individuazione dei locali idonei ad essere destinati a sede di associazioni e/o enti.
2) Modifica dei regolamenti nella parte in cui non prevedono regole precise e criteri di affidamento trasparenti ed idonei a limitare il potere discrezionale nella fase di assegnazione;
3) Immediato recupero delle somme dovute al Comune di Chieti da parte di tutti i soggetti morosi ai quali sono stati affidati i locali e gli immobili comunali e in caso di mancato pagamento, immediata revoca della concessione.

Già da subito siamo al lavoro su interrogazioni e proposte di delibera…