Vulnerabilità sismica edifici scolastici comunali

L’attenzione verso la sicurezza degli immobili scolastici è sempre maggiore ed un numero crescente di genitori come noi ci chiedono di avere informazioni.

Stiamo lavorando alacremente da mesi, per cercare di avere il quadro completo della situazione ed al tempo stesso per provare a suggerire qualche proposta non solo all’amministrazione comunale di Chieti ma anche a Regione e Governo, grazie alla collaborazione dei nostri colleghi consiglieri regionali e parlamentari.

Approfitto di questo rinnovato ed auspicato interesse per riproporre qui le attività svolte sino ad oggi insieme al gruppo di attivisti del quale ci onoriamo di far parte.

#ScuoleSicure

All’esito dell’incontro pubblico di ieri, presso la sala consigliare della Provincia, sono emersi dati interessanti sulla situazione della sicurezza antisismica delle nostre scuole.
Dai dati che abbiamo analizzato risultano alcune circostanze da verificare.

Innanzitutto l’aggiornamento del sito “scuole sicure” del Miur secondo cui NESSUNA scuola di Chieti sarebbe adeguata alla normativa antisismica.
Dal Comune fanno sapere che il dato dipende dal mancato aggiornamento del sito. Peccato che ad aggiornare i dati DEVE essere il Comune stesso!

Sempre dai dati ufficiali (certificati di collaudo dei lavori in corso di pubblicazione) risulta che le scuole comunali adeguate sono solo 7 su 32.
Altro che “circa la metà delle scuole cittadine” (…) come ha detto qualcuno!
Peraltro, ci sono forti dubbi su dei lavori che avrebbero reso adeguata sismicamente la scuola elementare di Brecciarola…
In questo caso infatti non ci risulta nessun certificato di collaudo.

In definitiva Chieti ha adeguato alla normativa anti sismica 7 scuole in 7 anni spendendo circa 5 milioni di Euro. Ne mancano 25, se andiamo avanti di questo passo serviranno altri 25 anni e più o meno, 20 milioni di Euro. Sarebbe quindi ora di stabilire le priorità di azione di questa amministrazione (ammesso che a Chieti si possa parlare di amministrazione…), sarebbe ora che l’Assessore ai Lavori Pubblici smettesse di sottovalutare un problema reale che preoccupa non solo i genitori dei bambini e dei ragazzi che frequentano le nostre scuole ma anche i docenti delle stesse.

Le nostre proposte, formulate all’esito dell’incontro di ieri che ha visto protagonisti anche alcuni docenti delle scuole cittadine, si concretizzano nella
1) proposizione di una mozione affinché Sindaco e Giunta provvedano con urgenza ad impartire atti di indirizzo ai dirigenti degli uffici per l’aggiornamento del sito internet del MIUR;
2) Ordine del Giorno o mozione affinché, in ogni scuola comunale sia affisso un documento che informi docenti, genitori ed alunni del rischio sismico dell’edificio e degli eventuali lavori di adeguamento o miglioramento sismico eseguiti;
3) Coinvolgimento del Prefetto di Chieti e creazione di una rete virtuosa tra cittadini e docenti affinché sia fatta chiarezza sulla situazione delle scuole superiori della Provincia in relazione al rischio sismico ed ai lavori di adeguamento e miglioramento degli stessi.

Testo interrogazioni:

https://drive.google.com/open?id=0B1h168May-dAOHpGU3NhSVd5Q2M

https://drive.google.com/open?id=0B1h168May-dAYUJJZWFSS0RyOEk

tabella Chieti