#ConsultaDellaScuola

Continuiamo ad occuparci di scuola, lo facciamo da quasi un anno al meglio delle nostre possibilità, cercando di studiare ed approfondire qualsiasi aspetto che possa essere migliorato.
Abbiamo iniziato con dei semplici accessi agli atti, dopo il terremoto dello scorso agosto, allo scopo di verificare la sicurezza degli edifici dopo che il Comune aveva troppo frettolosamente dichiarato che tutte le scuole erano “adeguate sismicamente”…
Una delle più grandi corbellerie che ho dovuto sentire e leggere in questa breve esperienza politica!
Abbiamo trasformato quegli accessi agli atti in altrettante interrogazioni, allo scopo di ricevere informazioni ufficiali da poter poi comunicare a chiunque avesse interesse di sapere come stanno realmente le cose ed anche grazie a #IlCentro ed a Lorenzo Colantonio ed alla sua inchiesta, siamo stati in grado di diffondere le prime informazioni ufficiali e veritiere durante l’assemblea pubblica del 14 settembre.

Adesso proseguiamo nel solco che abbiamo tracciato, resta un’interrogazione da discutere per conoscere gli indici di vulnerabilità sismica degli edifici e due ordini del giorno che riteniamo possano migliorare il livello di informazione a cittadini e soprattutto genitori e studenti.

All’esito di questo percorso abbiamo pensato di istituire un organismo che riesca realmente a realizzare quell’auspicata partecipazione popolare, riunendo in un unico contesto “inter pares”, istituzioni locali, docenti e dirigenti scolastici, genitori e studenti affinché insieme riescano a presentare osservazioni ed elaborare proposte in grado di migliorare la scuola, in ogni suo aspetto suscettibile di essere migliorato.

Allo scopo abbiamo presentato una proposta di Delibera ed un Regolamento affinché la Consulta per la Scuola e l’Istruzione diventi una realtà. Adesso auspichiamo che il Consiglio comunale voglia provvedere in tempi rapidi all’esame ed all’approvazione di questa proposta.

Trovate il testo in questo sito, nella sezione “atti depositati”.